Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag Paolo Piccinini

Santo Natale 2020

Anche quest’anno è arrivato Natale: in questo medesimo momento, unico in tutto l’anno, noi celebriamo insieme la Nascita di Nostro Signore e la Sua Passione e Morte sulla Croce. Carissimi, secondo il mondo, questo modo di comportarsi è strano. …… Continua a leggere →

Dieci anni da funzionario

Correva l’anno 2010, mi piacciono i numeri pari, da sempre, e i multipli di 10 ed io avevo deciso di partecipare al concorso per ispettore di polizia locale in quel di Modena. Non ricordo se ho già raccontato le vicissitudini… Continua a leggere →

festa modenese

Una festa modenese, cioè a Modena e con prodotti tipicamente modenesi quali il mio amatissimo gnocco fritto, che nei paesi civili si chiama torta fritta. Perchè una festa? per festeggiare, ovvio, il commiato del nostro mitico comandante Andrea Piselli; di… Continua a leggere →

A Modena non solo Andrea

Credo, con un certo stupore, che il post del 31 ottobre sia stato il più letto della mia ormai immensa produzione; essendo dedicato ad un collega e amico che gode di una certa notorietà avrei dovuto aspettarmelo, ma non in… Continua a leggere →

cena modenese, nella miglior tradizione

Giovedì sera, 18 febbraio, a Modena, pizzeria a fianco del 212, stesso gestore. Una di quelle serate che hanno uno strano effetto da dottor Jekyll e Mr. Hyde: sono entusiasmanti e deprimenti nel medesimo tempo. L’occasione è data dal desiderio,… Continua a leggere →

quinquennio a Modena

In vari momenti ho dubitato seriamente di arrivarci, pensando a oscuri orizzonti di morte precoce (che non escludo), ma è arrivato il tempo. Oggi, 15 dicembre 2015, si compie il quinquennio a Modena: sono 5 anni che lavoro (anche se… Continua a leggere →

Riposo e pensione

Interrompo, per un momento, il sunto del bellissimo libro di Emilio Gentile, L’apocalisse della modernità, per “festeggiare” un anniversario: oggi, 16 dicembre 2014, sono 4 anni che lavoro (anche se adesso in prestito) per il comune di Modena; da domani… Continua a leggere →

c’è partner e partner

A proposito di partner cui facevo riferimento ieri, mi è accaduto un breve dialogo al lavoro, che riporto come esempio di cattivo partner, con intenzioni perverse: un collega, dunque, chiede di sapere se io sono un ufficiale del corpo (e… Continua a leggere →

serata in compagnia e sogno conclusivo

Stanotte ricordo di avere sognato un qualcosa di simile a questo: “ero in compagnia del mio Commissario preferito ed altre due o tre colleghe; eravamo a casa mia a fare non so cosa. Ad un certo punto scatta un allarme… Continua a leggere →

Buona Pasqua

In pieno sabato santo, durante il Triduo pasquale, festività cattolica più importante dell’anno. Inaspettatamente, giovedì scorso, ho ricevuto la telefonata del mio Commissario preferito, che mi ha commosso non poco. Sono trascorsi 18 giorni dall’ultima volta che abbiamo pranzato assieme… Continua a leggere →

Il Papa e le chiacchiere

Noto in Papa Francesco una certa insistenza sulle chiacchiere nei confronti delle quali sarebbe da fare obiezione di coscienza. Insiste in una occasione affermando che  bisogna «non vivere attorniati dalle chiacchiere» ed ancora: “Gesù ci ricorda che anche le parole… Continua a leggere →

ideale dell’io e nostalgia

Ancora un sogno, risalente ad un paio di notti fa: mi trovo a parlare con un bambino che ha sui 5/6 anni; non so da cosa mi derivi il sapere, ma so che questo bambino morirà. In uno spiazzo ricavato… Continua a leggere →

Natale 2012, saluti ad amici e colleghi

Si avvicina il Natale: voglio approfittare di questa occasione per salutare e fare gli auguri a tutte le persone che quest’anno sono state, in qualche modo, importanti per me. M piace usare, in questa occasione, per ricordare gli amici, un… Continua a leggere →

alba lontana

Sperimento, in questi giorni, quanto sia facile e apparentemente piacevole, sfogare sugli altri la propria insoddisfazione: ne sono in buona parte vittima, anche se qualche cedimento mi tenta. Sempre no, solo no, nient’altro che no, nella buona e nella cattiva… Continua a leggere →

Tutor e diversità

Ho saputo, dal mio Tutor, l’ottimo Paolo, i rumors che circolano: è stato faticoso ma gli sono grato di essere stato sincero e non reticente (per forza, sotto tortura). Sono contento di averlo come badante nonostante le affinità caratteriali siano… Continua a leggere →

© 2021 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑