Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag civiltà

una lunga assenza

Morte di un giovane a Napoli

La morte di un giovane quindicenne, a Napoli, è una tragedia: sempre è una tragedia quando muore un essere umano, salvo il caso in cui sia giunto il momento (che in realtà prescinde dall’età) come nel caso, più volte citato,… Continua a leggere →

Ogni attimo è nostro

“Ogni attimo è nostro” è il titolo di un libro che si beve d’un fiato, scritto da Luigi Ballerini, medico e psicoanalista che, pur non conoscendolo, ho occasione di vedere a Milano durante i simposi della Società Amici del Pensiero…. Continua a leggere →

millesimo post

Non avrei mai pensato di arrivare a 1000 post, che peraltro è una cifra banale come ogni altra cifra, ma visto che comunque un certo fascino lo esercita, chissà forse per i tanti zeri o forse per una certa idea… Continua a leggere →

Boldrini, Kyenge & co

Mi sono accorto di essere stato ingiusto; in questi giorni me la sono spesso presa con il presidente della camera dei deputati Laura Boldrini, con l’ex ministro ed ora parlamentare europeo Cécile Kyenge e con vari esponenti politici di vario genere…. Continua a leggere →

Giorno della memoria

Giorno della memoria: mi chiedo perchè tanto accanimento contro gli ebrei, anche oggi, ancora oggi come i morti di Parigi ci hanno ricordato poche settimane fa. Non ci sono interessi economici in ballo perchè un compromesso sarebbe stato trovato; c’è… Continua a leggere →

Emilio Gentile e la modernità

Torno a parlare del volume di Emilio Gentile, L’apocalisse della modernità, testo che consiglio caldamente per svariati motivi. Parto da una citazione di Gustave le Bon, antropologo, psicologo, sociologo francese, fondatore della psicologia delle masse: “i nuovi dogmi che stanno… Continua a leggere →

Riposo e pensione

Interrompo, per un momento, il sunto del bellissimo libro di Emilio Gentile, L’apocalisse della modernità, per “festeggiare” un anniversario: oggi, 16 dicembre 2014, sono 4 anni che lavoro (anche se adesso in prestito) per il comune di Modena; da domani… Continua a leggere →

Non faccio il bene che voglio ma il male che non voglio

Stanotte svegliato bruscamente per un “incidente” imprevisto, mi sono ritrovato a pensare ancora all’idea della morte. Il pensiero, poi, correva via verso due citazioni che ritornavano in mente con “ostinazione”; la prima viene da Lacan ed ha a che fare… Continua a leggere →

E me ne stacco sempre/ Straniero

Racconto fattomi da persona che conosco da anni; “Ero bambino, età prescolare e primi anni delle elementari, queste alcune frasi: “come è/sei alto”, “come è/sei educato”, “come è/sei bravo a scuola”; mia madre mi ha poi sempre raccontato che alla… Continua a leggere →

© 2022 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑