Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Vaccino o non vaccino

Come diceva una famosissima pubblicità degli anni Cinquanta e Sessanta: basta la parola! La parola che va di gran moda, che è sulla bocca di tutti, è green pass, correlata a quella altrettanto pericolosa (o perniciosa?) di vaccino. Ho motivo… Continua a leggere →

Dolce Istrice

Un post inconsueto, questo, dedicato al Dolce Istrice, una tipica specialità della zona che mia zia preparava come dolce pasquale quando ero bambino. Ne ero ghiottissimo (anche adesso) e mi è rimasto nella memoria (da cui è riemerso grazie ad… Continua a leggere →

Un salto a Como

Como era una delle mie mete, nata dall’avere spesso trovato, nei libri che mi capita di leggere, riferimenti al Duomo di questa cittadina. Poi c’è il lago, che è sempre affascinante. In questo periodo dell’anno è tradizione che mi conceda… Continua a leggere →

Il razzismo in ginocchio

Notoriamente non seguo le vicende della nazionale di calcio, di cui mi importa men di niente ma mi ha incuriosito o meglio divertito la polemica estiva sul mettersi in ginocchio, a sostegno (o per solidarietà) con la lotta del movimento… Continua a leggere →

Spari a Roma

Alcuni giorni fa è successo quel che sapete tutti, in zona Stazione Termini della mia amatissima Roma: un signore di origini ghanesi se ne andava in giro con un coltello: fortunatamente è stato arrestato senza che avesse modo e tempo… Continua a leggere →

Le porcellane dei duchi di Parma.

“Le porcellane dei duchi di Parma. Capolavori delle grandi manifatture del ‘700 europeo” è il titolo della mostra allestita in quel di Colorno, ameno paesino nella bassa parmense famoso soprattutto perché per un periodo (fortunatamente breve) ci ho lavorato come… Continua a leggere →

Battesimo di Iris

Ho avuto l’onore e il piacere di essere invitato al battesimo di una stupenda pargoletta, paffutella e tirabaci come dovrebbero essere tutti i bambini, Iris. Era qualche anno che non partecipavo ad una simile cerimonia; l’appuntamento è per le 12.10… Continua a leggere →

In morte del prof. Giuliano Tripodi

Come molti sanno, sono stato alunno del liceo scientifico Giacomo Ulivi, in quel di Parma, in quella strampalata sezione che era la B. Non erano tempi buoni, per la scuola italiana, ricordo ancora con orrore le autogestioni (cui presero parte… Continua a leggere →

Cenacolo vinciano e non solo

Vedere il Cenacolo vinciano era uno dei miei obiettivi da anni, sempre fallito a causa della mia notoria resistenza ad organizzarmi gli spostamenti sul lungo periodo. Stavolta ce l’ho fatta stimolato adeguatamente da un beneficio collaterale di enorme importanza, la… Continua a leggere →

una brutta notizia

Lunedì 17 maggio è stata una giornata funestata da una brutta notizia: la mia speranza di andarmene a lavorare altrove (un altrove relativo all’ente non al territorio) e precisamente in prefettura, è miseramente venuta meno. Devo ammettere che ci avevo… Continua a leggere →

Calendario e 31 giugno

Un banale episodio di questi giorni mi ha fatto molto divertire: grazie ad una cortese collega ho scoperto che in un “importante” calendario (di cui non darò riferimenti per non fare pubblicità) il mese di giugno ha 31 giorni. Non… Continua a leggere →

E vado

Il 15 aprile sono stato a cambiare le gomme, come da consuetudine: effettuata l’operazione mi sono recato alla cassa dove la titolare mi ha chiesto: “quanto le faccio pagare di solito?” Ho risposto di non ricordare perché ero curioso di… Continua a leggere →

The big bang theory

“The Big Bang Theory” è una sitcom americana, abbastanza longeva – dal 2007 al 2019 – che ho casualmente scoperto sul canale 20, dopo le imperdibili previsioni meteo che seguo religiosamente ogni sera per non incorrere negli strali materni. Mi… Continua a leggere →

Concorsi pubblici

Il professor Cassese ha pubblicato un interessante articolo sul “Corriere della sera” di oggi per sostenere l’utilità dei concorsi pubblici per la selezione dei “migliori”, nell’ambito delle pubbliche amministrazioni. Le considerazioni del professore sono del tutto condivisibili: “Non sappiamo quanti… Continua a leggere →

« Articoli precedenti

© 2021 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑