Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Pagina 2 di 82

Sogno omicida

Mi trovo in vacanza in Spagna, credo a Barcellona, fermo alla fermata dell’autobus dove c’è tanta gente in attesa. Ai piedi ho un contenitore di videocassette (o musicassette), si avvicina un tizio che se ne impossessa. Faccio resistenza e tiro… Continua a leggere →

Buona Pasqua di resurrezione 2020

Pasqua di resurrezione un po’ strana quella di quest’anno, senza celebrazione comunitaria come mai era successo da quando la memoria mi assiste, anche ai tempi in cui non frequentavo le chiese. Mi trovo a lavorare in ufficio, e già di… Continua a leggere →

Sogno con furto

Nella notte tra 6 e 7 aprile ho fatto un sogno con tanto di furto: Mi ritrovo a vivere (forse a Modena?) in un appartamento con altre 3 (?) persone, un uomo ed una donna sicuramente, anche se non ricordo… Continua a leggere →

Europa madre o matrigna?

Dai giornali di questi giorni si ricava una descrizione poco entusiasmante dell’Europa, lacerata dall’indecisione su quali strade imboccare per sostenere i paesi più colpiti dalla crisi del coronavirus. Rimango dell’idea che serva più Europa, come arrivarci non saprei, d’altronde i… Continua a leggere →

Arrabbiarsi o non arrabbiarsi?

Arrabbiarsi o non arrabbiarsi, questo è il dilemma, avrebbe detto qualcuno ben più famoso del sottoscritto, ma su cosa verte l’amletica questione? Su una sciocchezza, anzi una pinzillacchera o quisquilia che dir si voglia, ma partiamo dall’inizio. Il governo ha… Continua a leggere →

Un sogno e non solo

Avevo dimenticato un frammento di sogno della notte scorsa, quella tra il 22 e 23 marzo, lo recupero adesso: “mi trovo, credo, al comando o in un altro luogo comunque frequentato da persone che conosco; in quel luogo (che sia… Continua a leggere →

Pensiero fisso

In questi giorni di forzata assenza dal lavoro (ma me lo sono portato a casa) oltre a dedicarmi alla cura dell’orto (lo scorso autunno avevo trapiantato 495 piantarole, così si chiamano da noi le piantine che vengono messe a dimora),… Continua a leggere →

Sogno in memoria

Stanotte, tra l’11 e il 12 di marzo, ho sognato, cosa che ritengo sempre piacevole e che non mi capita con la frequenza che vorrei. Mi trovavo sulle scale esterne di un palazzo medioevale, ma forse non originale; sono sulla… Continua a leggere →

Le religioni della politica

“Le religioni della politica” è un volume di Emilio Gentile, uno dei miei storici preferiti. Opera molto interessante che affronta il rapporto, in molti casi molto stretto, tra religione e politica e specificamente studia quelle forme di ideologia politica che… Continua a leggere →

Morte di un giovane a Napoli

La morte di un giovane quindicenne, a Napoli, è una tragedia: sempre è una tragedia quando muore un essere umano, salvo il caso in cui sia giunto il momento (che in realtà prescinde dall’età) come nel caso, più volte citato,… Continua a leggere →

Siviglia, 23 gennaio il ritorno

Su Siviglia incombeva un cielo grigio mentre i nostri eroi si svegliavano dal meritato riposo, pronti ad affrontare le ultime ore in terra di Spagna; Giove Pluvio aveva deciso di scaricare sulla solitamente assolata andalusa le sue ire e acqua… Continua a leggere →

Córdoba, 22 gennaio 2020

Córdoba era la mia meta principale e, finalmente, sono riuscito a visitarla; in verità un po’ di corsa ma pazienza. Partenza dalla stazione di Santa Justa, a Siviglia; abbiamo incontrato qualche difficoltà a capire quanto pagare perché il prezzo variava… Continua a leggere →

Juan Martínez Montañés, maestro de maestros

In questi giorni, al Museo de Bellas Artes di Siviglia,  è in corso una mostra dedicata ad un grandissimo artista, ovviamente barocco (ho letto che segna il passaggio dal rinascimento al barocco), Juan Martínez Montañés. Il titolo è impegnativo, “maestro… Continua a leggere →

Siviglia 21 gennaio 2020

Dopo la memoria di san Sebastiano, giornata impegnativa, il giorno successivo è stato di defaticamento: la prima meta mattutina è un bar decente dove fare una buona colazione con l’irrinunciabile cappuccino poi, per non perdere il ritmo ci siamo dedicati… Continua a leggere →

Siviglia il 20 gennaio

Siamo al 20 gennaio, data importante per chi fa il mio lavoro, perché ricorre la memoria liturgica di san Sebastiano, protettore della Polizia Locale (che qui ho visto numerosa, come in varie altre città spagnole a differenza di molte città… Continua a leggere →

« Articoli precedenti Articoli seguenti »

© 2020 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑