Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag eredità

Battesimo di Iris

Ho avuto l’onore e il piacere di essere invitato al battesimo di una stupenda pargoletta, paffutella e tirabaci come dovrebbero essere tutti i bambini, Iris. Era qualche anno che non partecipavo ad una simile cerimonia; l’appuntamento è per le 12.10… Continua a leggere →

Di lagrime avea d’uopo

“Di lagrime avea d’uopo” è un passo di “Traviata”, una battuta di Violetta che anticipa il famosissimo “amami Alfredo”. Uno strano titolo, forse, ma legato a pensieri che coltivo in questo periodo. Stanotte, innanzitutto, un sogno, poco più di una… Continua a leggere →

Europa madre o matrigna?

Dai giornali di questi giorni si ricava una descrizione poco entusiasmante dell’Europa, lacerata dall’indecisione su quali strade imboccare per sostenere i paesi più colpiti dalla crisi del coronavirus. Rimango dell’idea che serva più Europa, come arrivarci non saprei, d’altronde i… Continua a leggere →

“Mane nobiscum Domine quoniam advesperascit”

Caro Fede, è trascorsa una settimana, ormai, senza la tua presenza fisica, senza sentire la tua voce che mi diceva, negli ultimi tempi, “tutto bene” anche quando tutto bene proprio non andava. Ancora adesso, col calare della sera mi viene… Continua a leggere →

Andrea Piselli lascia Modena

La notizia è pubblica, quindi mi permetto di parlarne pubblicamente anch’io: il 31 ottobre 2018 il commissario capo Andrea Piselli lascia Modena per assumere a tempo pieno l’incarico di comandante delle Terre d’acqua, un’unione di paesi vicini a Bologna. Perché… Continua a leggere →

In memoria della mamma di Andrea R.

Stamattina ho ricevuto uno di quei messaggi che si preferirebbe non ricevere mai e che, tuttavia, sono inevitabili, nella vita di ogni uomo. Un mio carissimo amico, che purtroppo vedo molto raramente perché abita a Rimini, mi informa che sua… Continua a leggere →

Al funerale di Attilio

Mi avrebbe fatto piacere presenziare alle esequie dell’amico Attilio Sebastiani ma temevo di non riuscire a causa di un’udienza presso il tribunale di Modena. Fortunatamente l’udienza si è tenuta in tempo per permettermi di fare un salto in comando a… Continua a leggere →

le ong non firmano l’accordo

Il problema dei profughi e degli immigrati clandestini è enorme, non ci sono facili soluzioni ed è un campo minato perchè è una di quelle questioni che scatenano i soliti schieramenti da stadio. Le reciproche accuse piovono come le cavallette… Continua a leggere →

Del pollaio ovvero elogio della civitas

Un tema cui sto pensando da tempo, senza pretese. Un’occasione prossima mi è venuta in seguito ad un episodio di alcuni giorni or sono. Mi sono trovato, per ragioni personali, quindi fuori servizio, in un pubblico ufficio, avendo necessità di… Continua a leggere →

re Lear

Ho finito da poco di rileggere una delle opere più famose del mio amatissimo Shakespeare, il Re Lear. Tali e tanti si sono occupati di quest’opera che sin da subito è bene precisare che non ho nulla di nuovo da… Continua a leggere →

Adoratori delle ceneri

“Non dimenticatevi mai di questo, di essere decentrati! E poi il carisma non si conserva in una bottiglia di acqua distillata! Fedeltà al carisma non vuol dire “pietrificarlo” – è il diavolo quello che “pietrifica”, non dimenticare! Fedeltà al carisma… Continua a leggere →

Francesco Gallina, lo scrittore e l’appuntamento

Ieri mi è pervenuta, su facebook, la richiesta di amicizia di Francesco Gallina; giovanotto che non conosco di persona ma so essere stato degno alunno dell’ottimo Gabriele Trivelloni. Ho accettato subito, stupendomi un poco della richiesta visto che non immaginavo… Continua a leggere →

professoressa d’inglese, la morte e la libertà

So bene che è un delirio, ma da alcuni giorni, ascoltando in palestra, un bel paso doble, mi figuravo nell’arena, immaginando i movimenti da compiere per domare il toro; non ucciderlo, quello non riuscirei mai, ma guidarlo nei movimenti come… Continua a leggere →

Ercole e Anteo ovvero I du Brasè

Oggi è san Maurizio: il pensiero corre al mio professore che mi fu relatore in occasione della laurea; sono passati molti anni ma sempre lo ricordo con stima e gratitudine. A parte la lieta ricorrenza è stata una giornata da… Continua a leggere →

ritorno a casa

Siamo tornati, l’avventura ospedaliera è finita, tra abbracci e baci: mia madre è stata una delle più apprezzate ospiti ed anche stamattina tutte a dirmi: “sua mamma è una persona dolcissima”. Non ho smentito ma volevo affittargliela per un mese… Continua a leggere →

« Articoli precedenti

© 2021 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑