Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag appuntamento

Avvenimenti vari

In questo periodo mi sono successe alcune cose inaspettate, ma procediamo con ordine. La prima è stata una, seppur fugace, visita di Agostino in quel di Parma; è stato un vero piacere, anche se tutto si è svolto troppo velocemente… Continua a leggere →

Carola Antigone Greta

L’ormai famosissima Carola Rackete è stata scarcerata dal Gip, la dottoressa Vella, assurta agli onori della cronaca, immagino suo malgrado, perché i magistrati non amano comparire sulle prime pagine dei giornali vista l’alta e delicatissima funzione cui sono preposti. Quindi… Continua a leggere →

demone meridiano e concerto al Regio

Mi è venuta in mente un’opera letta tempo fa ma che è rimasta in memoria come poche: La fattoria degli animali, di George Orwell, opera satirica (si può definire così) in cui si sbeffeggia il regime comunista e Stalin in… Continua a leggere →

Nevrosi, fascismo e perversione

Ci sono due post recenti di Giacomo Contri che mi girano in testa da alcuni giorni. Uno, del 26 aprile, intitolato Ingenuità accenna alla perversione: la ” perversione è il missionario della nevrosi (indifesa benché sia in se stessa difesa)”. Il… Continua a leggere →

Andrea Piselli lascia Modena

La notizia è pubblica, quindi mi permetto di parlarne pubblicamente anch’io: il 31 ottobre 2018 il commissario capo Andrea Piselli lascia Modena per assumere a tempo pieno l’incarico di comandante delle Terre d’acqua, un’unione di paesi vicini a Bologna. Perché… Continua a leggere →

Paul Mc Cartney e Dio

Ho trovato sull’ANSA un articolo in cui Paul Mc Cartney racconta un’esperienza con la dimetiltriptammina: assunta la sostanza, il cantante avrebbe visto Dio. Una tale esperienza porta acqua, copiosa, a due posizione contrapposte: gli atei potrebbero sostenere che la religione è… Continua a leggere →

Vermeer e Rembrandt ad Amsterdam

Conoscevo Rembrandt come Vermeer, due pezzi da novanta del Rijksmuseum di Amsterdam; li conoscevo ma il vedere opere come la lattaia è stato davvero emozionante. Delle opere di Vermeer viste sino ad ora è una delle preferite. Di forma semplicissima,… Continua a leggere →

Francesco Gallina, lo scrittore e l’appuntamento

Ieri mi è pervenuta, su facebook, la richiesta di amicizia di Francesco Gallina; giovanotto che non conosco di persona ma so essere stato degno alunno dell’ottimo Gabriele Trivelloni. Ho accettato subito, stupendomi un poco della richiesta visto che non immaginavo… Continua a leggere →

Neonato: penso quindi vengo o dell’appuntamento

Nuovo nato, dopo Panciutello: cogito ergo adsum. Un omaggio al dottor Giacomo Contri che ha, per primo, elaborato questo detto sulla falsariga di quello più famoso di Cartesio. L’idea è quella di andare all’appuntamento (qualunque tipo di appuntamento, senza pre-concetti),… Continua a leggere →

rapporto, testimonianza e divorzio

Due storie, pur diverse ma parallele. La prima: a seguito di un paio di telefonate anonime una donna si convince che il marito la tradisce. Ogni prova che il marito le dà, invece, di fedeltà, viene interpretata contro di lui…. Continua a leggere →

Natale 2012, saluti ad amici e colleghi

Si avvicina il Natale: voglio approfittare di questa occasione per salutare e fare gli auguri a tutte le persone che quest’anno sono state, in qualche modo, importanti per me. M piace usare, in questa occasione, per ricordare gli amici, un… Continua a leggere →

Non nova sed noviter

Ieri sera avevo la terza lezione del corso di fotografia che frequento con grande entusiasmo: purtroppo per un impegno ho dovuto marinare la lezione che ho fatto registrare da una gentile e simpatica (oltre che ottima fotografa, infatti mica capisco… Continua a leggere →

Carlo I d’Asburgo e Katia

Ricorre oggi la memoria liturgica del Beato Carlo I d’Asburgo, ultimo Imperatore d’Austria. Manifesto, da tempo, la mia preferenza per la figura dell’imperatore come uno che ha facoltà giuridica: quod principi placet… ed in carenza di Europa non si tratta… Continua a leggere →

Difetti

Sono mancato per un bel po’ ma la necessità di dedicarmi prima al lavoro, quest’estate davvero pesante, poi allo studio in vista degli orali del famoso, famigerato concorso che domani vedrà la prova orale con lo psicologo, mi hanno distolto… Continua a leggere →

© 2020 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑