Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag

Mosè

millesimo post

Non avrei mai pensato di arrivare a 1000 post, che peraltro è una cifra banale come ogni altra cifra, ma visto che comunque un certo fascino lo esercita, chissà forse per i tanti zeri o forse per una certa idea… Continua a leggere →

San Benedetto, santo eponimo della mia parrocchia

Giornata iniziata con una curiosità: mi sono trovato all’edicola della stazione ferroviaria di Parma ad essere il primo acquirente del Corriere della Sera, che era ancora imballato ed è stato aperto appositamente per me. Una banalità, ma non mi era… Continua a leggere →

La rivoluzione russa e i migranti

Tutto ha inizio 100 anni fa quando la rivoluzione russa ha consegnato l’immenso paese sovietico nelle mani dei comunisti; da quella data si potrebbe dire: “compagni abbiamo vinto, siamo rovinati!”. Non ho trovato i riferimenti di questa citazione ma non… Continua a leggere →

Ancora Ravenna, museo arcivescovile e non solo

Anticipo il racconto del museo arcivescovile perchè, purtroppo, non si possono scattare fotografie, il che è imperdonabile per uno scrigno di tanta bellezza ed ancor più inspiegabile il divieto visto che, senza flash, è certo che non si creano problemi… Continua a leggere →

Caro amico, ti scrivo

Oggi, quando entrerai in sala operatoria io non ci sarò; ti ho proposto di rinunciare al viaggio ma hai rifiutato; te l’ho ripetuto ottenendo la medesima risposta e allora non sarò nell’atrio ad aspettare, pregare e piangere. Lo sai che… Continua a leggere →

Giorni orribili per un amico

Ieri sera ho trascorso una splendida serata a Modena, a cena con alcuni amici e colleghi, una di quelle serate che ricordo sempre con estremo piacere e di cui ringrazio ogni singolo partecipante. Nel pomeriggio avevo ricevuto alcuni messaggi da… Continua a leggere →

la religione in Freud

Da tempo sono inquieto in merito a due questioni: il razzismo e la religione. Quanto al primo, il libro di George L. Mosse che ho letto, dedicato alla storia del razzismo in Europa, mi è stato di grandissima utilità, per… Continua a leggere →

160 anni di Freud e non solo

Più cose assieme: ieri, 5 maggio, è tornato, come si dice in clericalese, alla casa del padre, Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Benito Cocchi, arcivescovo emerito di Modena e abate di Nonantola, già vescovo di Parma. Ebbi modo di conoscerlo, ai… Continua a leggere →

gli ebrei protagonisti di mito e contro mito

Ed ora il capitolo VIII del libro di George L. Mosse sul razzismo; di grande attualità. Il mistero della razza aveva  individuato negli ebrei il principio del male e per dimostrarlo si era messo a recuperare le leggende nere che dal… Continua a leggere →

Buon Santo Natale

Si avvicina Natale, il Santo Natale ovvero quel giorno in cui si festeggia un compleanno eccellente, quello di un uomo entrato nella storia per svariati motivi che non sto ad elencare. Un uomo che, tra le altre cose, non si è… Continua a leggere →

Fatima, il pellegrinaggio

Lunedì è notoriamente il giorno in cui i musei sono chiusi e allora cosa c’è di meglio che andare a visitare uno dei luoghi che, da sempre, è tra i miei obiettivi, il santuario di Fatima. Ci vogliono due ore… Continua a leggere →

Gemäldegalerie a Berlino, un mese fa

Della Gemäldegalerie di Berlino ho detto poco sebbene sia stato il luogo di massimo stordimento perchè ne sono uscito davvero inebriato: le raccolte che sapientemente hanno saputo costituire nel tempo testimoniano il gran gusto che regnava a corte e l’intelligenza nelle… Continua a leggere →

i saldi, le furbizie italiote e gli Uruk-hai

Andando in giro per alcuni negozi ho avuto la riconferma, non che ne avessi bisogno, dell’enorme bufala che sono i saldi, almeno in Emilia Romagna, non so altrove. Ieri ed i giorni precedenti gli stessi negozi che oggi espongono il… Continua a leggere →

orto botanico e cieco nato

Altra passeggiata in centro città, per accompagnare mamma e zia all’orto botanico, aperto per la festa della viola. Non ero mai stato all’orto botanico di Parma, quasi ne ignoravo l’esistenza, se non fosse per mio cugino Luca che vi bazzica… Continua a leggere →

buon giorno

Oggi è festa civile, una di quelle feste senza senso; è anche solennità quindi Messa di precetto. Alle 10 in San Benedetto: il sacerdote celebra tutta la liturgia della parola in piedi, fuori dal presbiterio, all’inizio della navata, forse per… Continua a leggere →

© 2018 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑