Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag Daniela Adorni

postelettorale a Parma

Debbo al profilo di un’amica, Daniela Adorni, la lettura di un lungo post pubblicato su facebook dal neo eletto in consiglio comunale di Parma, Lorenzo Lavagetto, che dovrebbe essere, se non ricordo male, anche il segretario del pd. Due passaggi… Continua a leggere →

8 dicembre: compleanni e Brueghel

Data importantissima l’8 dicembre: triplice compleanno di persone a me molto care: la mia super fantastica zia Luciana è arrivata a 80 anni e con lei abbiamo festeggiato a pranzo, anche se di corsa per l’impegno che mi attendeva nel… Continua a leggere →

sogno innamorato ospedaliero

Sono alla Coin, con una commessa claudicante di cui non ricordo il nome: guardiamo dalla finestra la pioggia torrenziale o forse la neve; forse si parla di restare a mangiare per via delle difficoltà di spostamento ma, mentre dico quello,… Continua a leggere →

Buona Pasqua

In pieno sabato santo, durante il Triduo pasquale, festività cattolica più importante dell’anno. Inaspettatamente, giovedì scorso, ho ricevuto la telefonata del mio Commissario preferito, che mi ha commosso non poco. Sono trascorsi 18 giorni dall’ultima volta che abbiamo pranzato assieme… Continua a leggere →

Ultimo giorno a Modena

Dopo rinvii e patimenti, finalmente è arrivato il giorno: l’ultimo giorno di lavoro a Modena, almeno per quest’anno. Temevo non si riuscisse più a concretizzare, tanto che i colleghi mi chiedevano scherzosamente (?) la restituzione dei regali che mi avevano… Continua a leggere →

le lacrime degli eroi

L’avevo anticipato al termine della lettura di quel bellissimo romanzo dedicato ai tori: avrei letto quanto prima un altro libro, frutto del pensiero di Matteo Nucci. L’ho posticipato di qualche tempo per dedicarmi ad Adriano con le sue memorie, della… Continua a leggere →

I colori della passione, le caramelle razziste e l’inquisizione

  San Sebastiano, patrono della polizia municipale: la celebrazione di quest’anno mi vedeva assente (non dispiaciuto) ma è stata opportunamente rinviata causa i disastri che hanno colpito la provincia di Modena ieri. Resta la mia assenza, quasi da limbo perchè… Continua a leggere →

Santo Stefano: Daniela ed Escher

Quattrocentesimo post e continua a piacermi. Oggi ho cambiato il motto; conservando sempre il mio amatissimo Shakespeare. Mattina con un bell’arcobaleno, che mi piace sempre vedere, specie in un periodo come quello natalizio, certo non propizio a questi fenomeni. Pomeriggio… Continua a leggere →

domenica “Gaudete” e scuola guida

Stamattina, dopo la Messa, celebrata, e per me è una novità a San Benedetto, per quanto ricordi, con i paramenti rosa in quanto è la domenica “Gaudete”, mi sono dedicato alla scuola guida. Vero è che i miei ricordi sono… Continua a leggere →

ritardo ferroviario

Come ogni tanto mi accade, anche oggi mi sono recato in stazione; giunto per tempo mi reco al binario 4 in attesa del treno delle 07.30; lo trovo indicato con un ritardo di 10, ma la cosa non mi preoccupa,… Continua a leggere →

De Pisis con la Dadà

Oggi non avevo nessuna voglia di starmene in casa, così ho provato a contattare le due persone che da gran tempo sono nel Gotha dei miei amici: l’ottimo Gabriele e la fantastica Dadà: il primo aveva impegni, così ci siamo… Continua a leggere →

Verdi a Ognissanti

Festa di Ognissanti trascorsa come Dio comanda: mattina a Messa, poi pulizie di casa ed infine uscita con Gabriele e Daniela detta Dadà. Il programma è leggermente diverso da quello pensato, ma visti gli impegni politici della nostra Dadà, che… Continua a leggere →

“terribilis est locus iste” a Bobbio

Dopo un periodo non dei migliori, con qualche problema di stomaco e di mal di gola, ieri ho gettato il cuore oltre l’ostacolo ed ho deciso di concedermi un piccolo lusso: un’escursione a Bobbio. L’abbazia di Bobbio è molto famosa,… Continua a leggere →

ospite a pranzo

Ospite a pranzo dalla vecchia super Dadà, con Gabriele e Silvia. Tutta la tavola è apparecchiata coi toni del verde; il pranzo sarà della stessa tonalità, la padrona di casa indossa abito e trucco del medesimo colore. Il verde è… Continua a leggere →

Destino a Samarcanda

La cortesia di Gabriele e Silvia ci ha reso ospiti, io e la vecchia Daniela detta Dadà, ieri sera, a cena. Buona serata, come sempre quando ho occasione di profittare della presenza di Gabriele (adesso in versione Robocop). Mi segnalava… Continua a leggere →

« Articoli precedenti

© 2021 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑