Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag

Spagna

29 settembre 1938-2018

Il 29 settembre è un giorno storicamente importante, come ogni altro giorno dell’anno (in ogni giorno, nel corso dei secoli, qualcosa di significativo è accaduto) ha visto eventi che hanno cambiato la storia dell’uomo. Ne elenco alcuni particolarmente significativi: nel… Continua a leggere →

Plus Ultra e le colonne d’Ercole

Plus Ultra era il motto personale di Carlo V, imperatore del Sacro Romano Impero ed ho scoperto che è anche il motto nazionale della mia amata Spagna. Che ha a che fare un motto così impegnativo col sottoscritto? Correva l’anno… Continua a leggere →

Viva España viva el Rey

“Viva España viva el Rey viva el orden y la ley”, recita uno degli inni della Guardia Civil. Il mio amore per la Spagna è risaputo e sempre dichiarato, un amore nato proprio in occasione della prima visita a Barcellona,… Continua a leggere →

San Bernardino alle ossa, a Milano

San Bernardino alle ossa è una chiesa milanese, accanto alla chiesa di santo Stefano Maggiore e a due passi dal celeberrimo Duomo, che è famosa (lo è?) a motivo dell’ossario. Prima di dedicarmi a san Bernardino alle ossa, due parole… Continua a leggere →

and the winner is … Donald

Donald Trump è il quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti d’America. Ha detronizzato i democratici che fino a non molto tempo fa erano convinti di vincere senza problemi. Non ho mai pensato che la vittoria di Trump potesse essere un evento… Continua a leggere →

Segovia capital, città “terrosa”

L’inaspettato giorno in più me lo sono concesso a Segovia. Città che conoscevo per il famoso Alcázar e il famosissimo acquedotto romano e per vedere quelli sono andato. Partenza dalla stazione della metro di Moncloa dove si trova anche quella… Continua a leggere →

il razzismo, dalla teoria alla pratica

Ecco il riassunto del dodicesimo capitolo del volume di George L.Mosse, di interesse come tutti i precedenti; qui si parla di passaggio dalla teoria del razzismo alla pratica dell’antisemitismo. Ma non annoio oltre… La fine della Grande Guerra ha rappresentato… Continua a leggere →

terzo capitolo sul razzismo di George L. Mosse

Avevo interrotto, a causa di preponderanti forze nemiche, ah no scusate questa è un’altra vicenda, dicevo di soverchianti impegni professionali, la schedatura del bellissimo volume di George L. Mosse dedicato al razzismo. Questa schedatura proseguirà a singhiozzo sempre a causa… Continua a leggere →

Lo sfruttamento della guerra

Eccoci al capitolo IX, intitolato “Lo sfruttamento della guerra“, del libro di Mosse che sto provando a sintetizzare e di cui continuo a raccomandare la lettura perché è davvero un volume interessantissimo. Rimase, specie nei paesi in cui il ritorno alla normalità… Continua a leggere →

in giro per il centro a Berlino

Uscito dal Bode Museum e dall’Isola dei Musei, me ne vado a zonzo per il centro ovvero sulla famosissima Unter den Linden, strada di cui ho sentito parlare mille volte. Qui la delusione è abbastanza cocente perchè la via è… Continua a leggere →

7 ultime parole del nostro Redentore in croce

Venerdì sera, venerdì santo, ho accolto l’invito degli amici Gabriele e Silvia e sono “corso” al Regio per assistere, anzi ascoltare la “Musica instrumentale sopra le 7 ultime parole del nostro Redentore in croce ovvero Sette Sonate con una introduzione… Continua a leggere →

Matteo Nucci, l’amore e i talenti

Oggi onomastico di Marcello un caro collega di Modena, stretto tra due santi di grande rilievo come san Mauro, ieri e sant’Antonio domani. Entrambi abati, uno benedettino, ed è risaputa la mia devozione per i benedettini, l’altro accompagnato dal proverbiale… Continua a leggere →

siamo italiani, ma figli tuoi…

Mi capita, in questi giorni, di leggere qualche giornale online e di ascoltare la radio. Scopro un paese vivace, pieno di voglia di ripresa, in un clima di euforia e creatività; segnalo alcune delle idee e avvenimenti che mi hanno… Continua a leggere →

Mal comune, nessun gaudio

Sono sinceramente soddisfatto della mancata elezione del Romano (apprezzo solo il Pontefice, non il presidente) anche se non mi piace la rielezione di Napolitano, sebbene, visto lo stato di necessità… A casa Bersani, a casa la Bindi (per quest’ultima vale… Continua a leggere →

© 2019 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑