Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Categoria

eventi quotidiani

ordinario razzismo

Ieri sera, in treno, ho assistito ad una storia di ordinario razzismo che mi ha un po’ sconcertato. Un mio vicino di posto, al cellulare, sta cercando un appartamento in affitto; presumo sia un infermiere, non aggiungo altro e vengo… Continua a leggere →

è un pessimista

Oggi sono stati assunti alcuni nuovi colleghi, che mi sono stati affidati per un giro di presentazione all’interno dei vari uffici; in uno di questi, ai giovanotti è stato detto che devono soppesare le mie parole (lo stile non era… Continua a leggere →

Altra giornata a rischio

Per una serie di coincidenze, anzi di mie decisioni, mi capita di riuscire a prenderne qualcuna ogni tanto, ieri pomeriggio sono uscito con un collega tra i miei prediletti, tal Benny come l’ho soprannominato. Eravamo, dunque, a controllare il territorio… Continua a leggere →

Legolas, Elrond e il venerdì di paura

Pensavo di archiviare l’episodio di venerdì scorso, 19 luglio, tra quelli da raccontare davanti a una birra, a chi abbia voglia di ascoltare le disavventure di un vecchio barbogio di impiegato comunale. La lettura del giornale e le discussioni con… Continua a leggere →

Un tranquillo venerdì di paura

Non sono superstizioso, quindi non considero il venerdì un giorno diverso dagli altri, ma questo venerdì  19 luglio qualcosina di storto ce l’ha riservato. Alle 14.45 circa, assieme ad un paio di pattuglie, mi trovo a suonare alla porta di… Continua a leggere →

demone meridiano e concerto al Regio

Mi è venuta in mente un’opera letta tempo fa ma che è rimasta in memoria come poche: La fattoria degli animali, di George Orwell, opera satirica (si può definire così) in cui si sbeffeggia il regime comunista e Stalin in… Continua a leggere →

A Modena non solo Andrea

Credo, con un certo stupore, che il post del 31 ottobre sia stato il più letto della mia ormai immensa produzione; essendo dedicato ad un collega e amico che gode di una certa notorietà avrei dovuto aspettarmelo, ma non in… Continua a leggere →

Sogno, funerale e tanta afa

La giornata in cui si ricorda san Domenico, fondatore del famoso ordine dei predicatori, familiarmente Domenicani, è iniziata con un sogno decisamente particolare, che ha unito due donne di un certo rilievo per la mia vita: la mia augusta genitrice… Continua a leggere →

distruttivo spietato cattivissimo

Dopo avere ricevuto un “lei è cattivissimo” e un successivo “lei è spietato”, ieri sono stato incoronato come “distruttivo”. Credo dipenda molto dal mio modo di parlare, molto “drammatico” ed eccessivo. Ma se questi sono giudizi è bene tenerne conto… Continua a leggere →

verità e appuntamento

Sabato pomeriggio mi è accaduto di conoscere un personaggio “importante” di cui non farò il nome per motivi di correttezza. Di quest’uomo mi è stato detto che è molto permaloso ed arrogante; della seconda “qualità” ho fatto esperienza anch’io ma… Continua a leggere →

giovani in via Cavour

Nel pomeriggio di sabato 10 febbraio mi è accaduto un fatto curioso: durante un servizio in centro storico, ho avuto occasione di avere vari dialoghi coi ragazzotti che bazzicano la zona; uno di questi si lamentava di non riuscire a… Continua a leggere →

elezioni in avvicinamento

La campagna elettorale è in pieno svolgimento, manca poco più di un mese alle elezioni politiche e tutti i partiti sono in fibrillazione. Per il comune cittadino quale io sono cambia poco se non il profluvio di promesse più o… Continua a leggere →

Varie natalizie

In questo periodo natalizio sono accaduti alcuni piccoli banali eventi quotidiani che mi hanno particolarmente rallegrato, nonostante stia vivendo con una certa apprensione il mio futuro inizio nella mia città natale. Il primo, un impensato, è proprio questo trasferimento, ma… Continua a leggere →

Commiato da Guastalla

Concluso positivamente il colloquio per la mobilità a Parma, col punteggio di 98/100 (mi dispiace di non essere arrivato a 99 per far pari coi kg che ho ormai raggiunto dopo mesi di dieta, quasi 23 in meno rispetto ad… Continua a leggere →

21 dicembre 2017 Catalogna e non solo

Il 21 dicembre 2017 è una data non storica ma nemmeno priva di rilievo: oggi si sono recati al voto i catalani, dopo l’applicazione, questa sì storica, del famoso articolo 155 della Costituzione, ed annessa esautorazione degli organi politici della… Continua a leggere →

© 2019 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑