Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag Adolfo Wildt

Galleria comunale di arte moderna

Roma custodisce tali e tanti tesori che non si finisce di scoprire i luoghi degni di una visita; uno di questi, che sinceramente proprio non pensavo esistesse, è invece la Galleria Comunale di Arte Moderna. Occupa i locali di un… Continua a leggere →

Galleria nazionale d’arte moderna a Roma

Mi aggiravo per i giardini di Villa Borghese quando mi sono imbattuto in una spianata da cui si vedeva un grande palazzo sorvegliato da leoni. I leoni erano un’installazione mentre il palazzo altro non è che la Galleria Nazionale d’Arte… Continua a leggere →

La forma dell’ideologia. Praga 1948 – 1989

La forma dell’ideologia è il titolo di una bella mostra che si è tenuta in primavera ed estate nella centralissima Piazza Garibaldi, nel Palazzo del Governatore, a Parma; l’ho visitata quando ormai eravamo alla fine, anzi proprio l’ultimo giorno, il… Continua a leggere →

Antonello a Milano

Non intendevo perdermi la mostra che Milano ha dedicato ad Antonello da Messina ma gli impegni di vario tipo mi hanno reso impossibile arrivarci per tempo; unico giorno libero era sabato scorso, quando avevo già chiesto riposo per il consueto… Continua a leggere →

a Forlì, l’art decò – gli anni ruggenti in Italia

Art decò a Forlì: questo è l’obiettivo dopo il pranzo luculliano col collega, degnissimo anfitrione, Sergio Menegatti a Ravenna. Lungo la strada trovo una segnalazione che mi indica una pieve romanica: deviazione d’obbligo e sosta per la visita alla pieve… Continua a leggere →

Galleria d’Arte Moderna di Milano

Dopo l’esposizione dedicata a Giacometti mi sono trattenuto nei locali della G.A.M. dove ho scoperto varie opere di grande interesse. Innanzitutto la statuaria; le opere di Canova sono bellissime, una meglio dell’altra: Ebe, l’erma di vestale, il busto di Napoleone, poi… Continua a leggere →

camminando per il cimitero monumentale di Milano

Continuo il giro, senza una meta predefinita, nel cimitero monumentale di Milano, accompagnato da donne dolenti, in varie posizioni e situazioni: una, in particolare, sembra far parte di una cascata di fiori. Un giovane “discoforo” che rappresenta qualche industria o… Continua a leggere →

Avvinti come l’edera

Qui si vedono alcune tombe, tra le quali mi è piaciuta tantissimo la tomba Peretti, di cui non ho ritrovato notizie ulteriori e che mi ricorda le statue dei paesi dell’est, sotto il regime comunista. Una sorta di sguardo dritto… Continua a leggere →

il Tempio della vittoria e sant’Ambrogio

Durante la gita milanese ho toccato alcuni luoghi non preventivati; uno di questi è stato il Tempio della Vittoria (che fino a poco fa ero convinto fosse il Famedio, che invece si trova presso il cimitero monumentale), presidiato da due… Continua a leggere →

biblioteca malatestiana e Wildt

Approfitto dell’ormai tristemente consueta inaffidabilità delle ferrovie (scioperi, carrozze inadeguate, mancanza di riscaldamento) che stavolta mi hanno soppresso il treno (misterioso il motivo) per spostarmi in auto ed andare a visitare una delle tappe da tempo pensate e da molto… Continua a leggere →

© 2021 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑