Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag lavoro

ospedali, onomastici e frutti dell’orto

L’assenza è dovuta ad una serie di fattori, non ultimo quello ospedaliero che mi ha assorbito per un bel po’: amici e colleghi a tacer d’altro, sono stati ospiti dei nosocomi di Parma e Modena ed il mio dovere di… Continua a leggere →

lavoro e amore

L’amore che non c’è richiede tuttavia obbedienza (meglio se cieca) e adesione ad un sistema di valori (se ideali poi…) coi/nei quali costringere la realtà. Gli schemi di pensiero, le teorie, in fondo non sono che questo: un modo per… Continua a leggere →

Cracovia – Wieliczka secondo giorno

Il secondo giorno non è assistito da Giove Pluvio che oscura il sole, splendido, che ha accompagnato il viaggio ad Auschwitz del giorno precedente; la proposta, subito accolta, è di visitare le miniere di sale di Wielicza, con lo stesso… Continua a leggere →

banale

Banale, viene da banno (in latino bannum),  (e come, insegna wikipedia) nel diritto feudale, si intende il potere esercitato dal detentore di una sovranità (regno o feudo che sia) sui propri sudditi. Esso consisteva nel diritto d’imporre corvées ai sudditi,… Continua a leggere →

status e statuto: miracolo a Modena

Non credo ancora a quanto accaduto ma, dopo due anni di lavoro a Modena, due anni di pressoché totale solitudine (e non è la cena sociale cui ogni tanto qualcuno mi invita che può cambiare questo stato di cose), durante… Continua a leggere →

deviazioni e psicoanalisi

Mentre oggi parlavo con un caro collega di deviazioni del setto nasale, è arrivato il comandante che mi ha folgorato con una battuta: “uno psicoanalista ci vorrebbe, per le sue deviazioni”; ho risposto di trovarmi nella media, la media dei… Continua a leggere →

Gollum, lavoro e compleanni

Gollum è in cerca di amore, di un tessssoro che lo ami: lavorare per un altro oppure … lavorare per il profitto proprio. Lavorare per cercare l’amore, voler essere amati è una tentazione pericolosissima perché a questa teoria si sacrifica… Continua a leggere →

Gollum ed Endlösung

Normalmente l’angoscia mi risparmia le ore del risveglio, oggi nemmeno questo mi è risparmiato; mi trovo da subito sotto scacco. Il disagio che vivo è pesante da reggere e non so bene come uscirne. Oggi mi sento molto Gollum, avvinghiato… Continua a leggere →

Natale 2012, saluti ad amici e colleghi

Si avvicina il Natale: voglio approfittare di questa occasione per salutare e fare gli auguri a tutte le persone che quest’anno sono state, in qualche modo, importanti per me. M piace usare, in questa occasione, per ricordare gli amici, un… Continua a leggere →

premio Nobel

Nella giornata in cui viene reso pubblico il premio Nobel per la pace all’Unione Europea rilancio la mia idea di assegnare al Dottor Giacomo Contri il suddetto premio per il lavoro di una vita dedicato al pensiero. Citando a piene… Continua a leggere →

Ferragosto

Ferragosto al lavoro, non me ne lamento, non avevo programmi di viaggio per quel giorno; spero di poter avere qualche giorno di riposo più avanti; festeggio comunque (festeggio?)  un anno e otto mesi di permanenza a Modena. Mi rimane il… Continua a leggere →

Sabato

Anche quest’anno il festival delle bande militari: mi è piaciuto meno dell’anno scorso; lo spettacolo allo stadio dava un senso di distanza che quello dell’anno precedente, in piazzale Roma, non suggeriva. I carabinieri a cavallo sono uno spettacolo sempre bellissimo,… Continua a leggere →

Colleghi

Oggi sono andato in Comando per ufficializzare i risultati della prova orale del concorso e salutare di persona le colleghe ed i colleghi che, in questi giorni, mi hanno sostenuto col loro tifo. Ho condiviso con alcuni i dubbi, le… Continua a leggere →

Una cosa mi turba…

Difficoltà lavorative

Pomposa e Comacchio

Un giorno di questa primavera, poco prima del famoso (e famigerato) trasferimento (fallimentare) all’ufficio studi, formazione ed educazione stradale (triplo sigh), mi è venuta voglia di andare a visitare l’abbazia di Pomposa.  Il risultato è quello che si vede di… Continua a leggere →

Articoli seguenti »

© 2020 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑