Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag

Giacomo Contri

Polizia municipale a Udine

A Udine, al ballottaggio, alcune settimane fa, ha vinto il candidato di centro destra, del non posso che rallegrarmi ed augurargli un ottimo lavoro. Dunque Pietro Fontanini è il nuovo sindaco e la sua prima dichiarazione, cito dal sito di… Continua a leggere →

drammatizzazione e guasta tragedie

“Nella vita non c’è nulla di più dispendioso della malattia e della stupidità.” Lo spunto mi è venuto, occasione del tutto imprevista, dal baccano che si è fatto attorno ad un episodio di una banalità sconcertante: un vigilante (ne ignoro… Continua a leggere →

la scomparsa del pensiero

Non conosco, il che è abbastanza normale, Ermanno Bencivenga, filosofo e saggista, dice Wikipedia, che vive e lavora negli USA, tuttavia, posso ascriverlo nell’albo degli amici grazie ad un testo di notevole interesse, che ho scoperto grazie ad un altro… Continua a leggere →

Assassinio nella Cattedrale e narcisismo

“Debbo io, che tengo le chiavi Del cielo e dell’inferno, solo supremo in Inghilterra, Che lego e sciolgo, con il potere del Papa, Abbassarmi a desiderare un potere più meschino? Delegato a lanciar la condanna della dannazione, Condannare i Re,… Continua a leggere →

Medea e Branciaroli a Milano

Mi hanno invitato gli amici di sempre, Silvia e Gabriele, a Milano, al Piccolo Teatro, dov’ero già stato per il Macbeth, sempre con Franco Branciaroli; l’occasione ghiotta è Medea, di Euripide. L’avevo letta anni fa e ne ricordavo sommariamente la… Continua a leggere →

giovani in via Cavour

Nel pomeriggio di sabato 10 febbraio mi è accaduto un fatto curioso: durante un servizio in centro storico, ho avuto occasione di avere vari dialoghi coi ragazzotti che bazzicano la zona; uno di questi si lamentava di non riuscire a… Continua a leggere →

elezioni in avvicinamento

La campagna elettorale è in pieno svolgimento, manca poco più di un mese alle elezioni politiche e tutti i partiti sono in fibrillazione. Per il comune cittadino quale io sono cambia poco se non il profluvio di promesse più o… Continua a leggere →

Museo di Verona

Dopo una notte tumultuosa, con sonno inquieto (che sia stata l’assegnazione al centro storico ufficializzata ieri?) stamattina mi è tornato in mente un ricordo delle scuole medie e precisamente la gita a Verona durante non ricordo quale anno dei tre…. Continua a leggere →

coppia di sogni

Sogno nella notte tra 23 e 24 novembre 2017 La sera, prima di addormentarmi, stavo meditando sulla domanda di trasferimento che ho presentato a Parma. Mi trovo in un campo, molto esteso, o un sottopassaggio di una superstrada; no è… Continua a leggere →

Ernst Jünger ed Erich Maria Remarque

Ernst Jünger ed Erich Maria Remarque, due tedeschi accomunati dall’esperienza della guerra, della Grande Guerra. Ne ho letto due scritti, uno dei quali particolarmente famoso: “Niente di nuovo sul fronte occidentale”, l’altro “Nelle tempeste d’acciaio”; entrambi raccontano l’esperienza vissuta sul… Continua a leggere →

22 settembre un anno dopo

Il 22 settembre mi sono ritrovato a Riccione per partecipare ad uno degli incontri del convegno annuale della polizia municipale; ho avuto l’opportunità di rivedere, anche se per pochi momenti, alcuni colleghi e amici: da Umberto Farina a Miranda Corradi,… Continua a leggere →

laico e libero cioè cristiano

Ho letto la bella intervista di Giacomo Contri su Italia Oggi del 14 settembre; da questa ho preso un’idea che mi è piaciuta tantissimo: “Io dico che questo è un vero comportamento laico, ma se ci si pensa bene è… Continua a leggere →

Laicità dello stato e intrusioni vaticane

La laicità dello stato, ricordiamo tutti la famosa e abusata frase di Camillo Benso conte di Cavour “Libera Chiesa in libero stato” (non era ma soprassediamo), è stata uno dei cavalli di battaglia di alcuni partiti politici di questi anni,… Continua a leggere →

Barcellona e il radicalismo

Tante vittime a Barcellona, e mentre scrivevo queste righe, alte si sono aggiunte a Turku, in Finlandia. Barcellona, città da me molto amata, visitata più volte, dal fascino incantevole: da qui è nato il mio amore per la Spagna. Non… Continua a leggere →

I catari del neopagano Otto Rahn

Ho terminato la lettura di Crociata contro il Graal e La corte di Lucifero del neopagano nazista con lontane ascendenze ebraiche e forse omosessuale Otto Rahn, morto precocemente, forse suicida per ipotermia. Nelle sue opere ho ritrovato pare del materiale che Denis… Continua a leggere →

© 2019 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑