Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag

Gesù Cristo

160 anni di Freud e non solo

Più cose assieme: ieri, 5 maggio, è tornato, come si dice in clericalese, alla casa del padre, Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Benito Cocchi, arcivescovo emerito di Modena e abate di Nonantola, già vescovo di Parma. Ebbi modo di conoscerlo, ai… Continua a leggere →

contro il fanatismo

Sono debitore, come ogni volta che mi capita di scrivere qualcosa, ad un amico, il consueto Gabriele Trivelloni, che mi ha segnalato un libretto delizioso, come un antipasto. L’autore è Amos Oz, di cui non è difficile immaginare la provenienza… Continua a leggere →

Divina educazione

Mi incuriosisce l’inizio del capitolo 13 del Vangelo secondo Luca: 1 Aderant autem quidam ipso in tempore nuntiantes illi de Galilaeis, quorum sanguinem Pilatus miscuit cum sacrificiis eorum. 2 Et respondens dixit illis: “ Putatis quod hi Galilaei prae omnibus… Continua a leggere →

passus sub Póntio Piláto

« Ave Verum Corpus natum de Maria Virgine Vere passum, immolatum in cruce pro homine, Cujus latus perforatum unda fluxit et sanguine, Esto nobis praegustatum in mortis examine.» Aldo Schiavone ha pubblicato un volume da non perdere, dedicato a Ponzio Pilato…. Continua a leggere →

In memoria delle vittime di Bruxelles

Da Assassinio nella cattedrale: I° DONNA – Torpida la mano, asciutto il ciglio, ancora orrore, più orrore di quando si strappa un figlio dal ventre. II° DONNA – Ancora orrore, ma più orrore di quando si torcono con rabbia le… Continua a leggere →

Tolkien e i supereroi

M’è successo in questo periodo, di vedere alcuni film di genere fantasy, credo, del tipo, Capitan America, i fantastici 4, Thor, the Avengers, una vera abbuffata e non è detto che sia finita. Mi sono concesso anche l’ultima parte della… Continua a leggere →

Elogio della prostituzione

Dalla vacanza a Budapest ho in testa la questione della prostituzione; come ho già raccontato, nella capitale ungherese sono stato avvicinato da due signorine che tutto avevano men che l’aspetto delle prostitute cui siamo abituati in Italia, almeno per strada;… Continua a leggere →

Buon Santo Natale

Si avvicina Natale, il Santo Natale ovvero quel giorno in cui si festeggia un compleanno eccellente, quello di un uomo entrato nella storia per svariati motivi che non sto ad elencare. Un uomo che, tra le altre cose, non si è… Continua a leggere →

Ravenna e Rimini

A seguito di incarico ricevuto dalla scuola interregionale di polizia locale sono stato a Ravenna il 23 e 24 novembre, per un corso di formazione. Esperienza che a me piace sempre molto e che ritengo molto arricchente. A parte il… Continua a leggere →

cordoglio parigino

Il Papa dice che non è umano quel che è accaduto in Francia ieri sera. Si sbaglia: solo l’uomo è in grado di compiere simili efferatezze. Solo l’uomo è crudele. Aggiungerei che solo l’uomo religioso è in grado di compiere… Continua a leggere →

santa Marta, Andrea Piselli e la fede

Oggi è santa Marta, patrona delle casalinghe e protagonista di un episodio  interessantissimo, riportato da Giovanni, 11,19-27. “In quel tempo, molti Giudei erano venuti da Marta e Maria a consolarle per il fratello. Marta dunque, come udì che veniva Gesù, gli… Continua a leggere →

moltiplicazione dei pani e dei pesci

Stamattina a Messa non celebrava il parroco, come di consueto, ma il direttore dell’oratorio, un prete giovane e vispo, che suscita simpatia anche se gli mostrerei molta maggior gratitudine se mi facesse il dono della “sintesi omiletica” (omelie più brevi)…. Continua a leggere →

san Benedetto scompare

L’undici luglio, giornata insignificante, anzi negativa da molti punti di vista, buon ultimo il sinistro che mi ha visto protagonista: erano anni che non avevo incidenti stradali ma oggi ho interrotto, purtroppo, la buona tradizione, pazienza. Già in mattinata un… Continua a leggere →

Tutankhamon Caravaggio Van Gogh. La sera e i notturni dagli egizi al Novecento

Domenica, fine mese di maggio, anticipo del mese di giugno, il più bello dell’anno; con Silvia e Gabriele andiamo a Vicenza incuriositi da una mostra che promette molto. L’inizio non è dei più felici, il mio senso dell’orientamento colpisce ancora… Continua a leggere →

Il processo di banalizzazione

Continua col capitolo VII, intitolato Il processo di banalizzazione, la sintesi del libro di George L. Mosse. La memoria pubblica della guerra fece proprie religione e natura, da sempre strumenti di edificazione dell’uomo, utilizzati per stemperare il ricordo pieno di… Continua a leggere →

© 2019 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑