Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag

Sigmund Freud

Del pollaio ovvero elogio della civitas

Un tema cui sto pensando da tempo, senza pretese. Un’occasione prossima mi è venuta in seguito ad un episodio di alcuni giorni or sono. Mi sono trovato, per ragioni personali, quindi fuori servizio, in un pubblico ufficio, avendo necessità di… Continua a leggere →

Filippo Facci l’islam e l’ordine dei giornalisti

Filippo Facci è un giornalista che scrive su testate considerate di destra; nel luglio 2016 il quotidiano Libero ha pubblicato un suo articolo dedicato all’Islam. Un pezzo duro, poco simpatico, polemico. Condivisibile oppure criticabile, come ogni espressione del pensiero umano;… Continua a leggere →

bellezza e ideale dell’io

Che la bellezza sia una delle mie ossessioni è del tutto evidente. Nella bellezza, come ideale, si nasconde la solita trappola. Ne fa chiarezza il solito Sigmund Freud che in “Introduzione al narcisismo”, ad esempio, chiarisce: ” Essere innamorati significa… Continua a leggere →

Timone di Atene

Ho terminato di rileggere una delle opere di Shakespeare ritenuta minore ed anche frutto della collaborazione con un altro drammaturgo (a me ignoto), tal Middletone. La storia non è particolarmente elaborata: il ricco Timone si pasce delle lusinghe di molti… Continua a leggere →

idealizzazione come aggressione

Il Romano Pontefice felicemente regnante, Francesco, ha rilasciato un’intervista ad un settimanale tedesco, “Die Zeit”. Tanti i temi affrontati ma uno mi è particolarmente piaciuto, quello dell’idealizzazione:  «Sento che “non mi fanno giustizia con le aspettative”, “esagerano”. “Non si dimentichi –… Continua a leggere →

commiato da Modena

Sono trascorsi ben 6 anni e 15 giorni da quando, era il 16 dicembre 2010, ho iniziato a lavorare a Modena; fino a ieri ne sono stato dipendente, anche se in prestito ormai da un paio d’anni. Ora il rapporto… Continua a leggere →

San Bernardino alle ossa, a Milano

San Bernardino alle ossa è una chiesa milanese, accanto alla chiesa di santo Stefano Maggiore e a due passi dal celeberrimo Duomo, che è famosa (lo è?) a motivo dell’ossario. Prima di dedicarmi a san Bernardino alle ossa, due parole… Continua a leggere →

così è l’Italia

Sentendo tg e leggendo qualche stralcio di giornale di questi giorni ho sentito alcune notizie che metto un po’ in fila senza pretese di sistematicità; notizie tali che, per chi non conoscesse questo paese, parafrasando Freud: “Posso vivamente raccomandare l’Italia… Continua a leggere →

ancora la religione

Dunque abbiamo visto come nacque la religione; in “L’avvenire di un’illusione” Freud ci dice anche che la religione è la nevrosi ossessiva universale: il pio credente è protetto in misura notevole contro il pericolo rappresentato da talune malattie nevrotiche; l’accettazione… Continua a leggere →

la religione in Freud

Da tempo sono inquieto in merito a due questioni: il razzismo e la religione. Quanto al primo, il libro di George L. Mosse che ho letto, dedicato alla storia del razzismo in Europa, mi è stato di grandissima utilità, per… Continua a leggere →

160 anni di Freud e non solo

Più cose assieme: ieri, 5 maggio, è tornato, come si dice in clericalese, alla casa del padre, Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Benito Cocchi, arcivescovo emerito di Modena e abate di Nonantola, già vescovo di Parma. Ebbi modo di conoscerlo, ai… Continua a leggere →

euroscettici e conservatori?

L’Austria vede la vittoria, al primo turno delle presidenziali, dell’estrema destra; in Francia la presenza della destra è perlomeno significativa, in Italia la Lega ha una bella consistenza, in Ungheria… I cosiddetti euroscettici e le destre estreme sembrano se non… Continua a leggere →

Compleanno del Bardo

Nato e morto nello stesso giorno, però non mi piacerebbe morire il giorno del compleanno, per quel che vale… Giornata particolare perchè sono stato “abbordato”, in ufficio, dai testimoni di geova, come non mi accadeva da anni. Ho cercato di… Continua a leggere →

contro il fanatismo

Sono debitore, come ogni volta che mi capita di scrivere qualcosa, ad un amico, il consueto Gabriele Trivelloni, che mi ha segnalato un libretto delizioso, come un antipasto. L’autore è Amos Oz, di cui non è difficile immaginare la provenienza… Continua a leggere →

In memoria delle vittime di Bruxelles

Da Assassinio nella cattedrale: I° DONNA – Torpida la mano, asciutto il ciglio, ancora orrore, più orrore di quando si strappa un figlio dal ventre. II° DONNA – Ancora orrore, ma più orrore di quando si torcono con rabbia le… Continua a leggere →

© 2019 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑