Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag

Europa

terzo capitolo sul razzismo di George L. Mosse

Avevo interrotto, a causa di preponderanti forze nemiche, ah no scusate questa è un’altra vicenda, dicevo di soverchianti impegni professionali, la schedatura del bellissimo volume di George L. Mosse dedicato al razzismo. Questa schedatura proseguirà a singhiozzo sempre a causa… Continua a leggere →

immigrazione e razzismo

Riprendo dai post dell’amico Francesco Gallina, su busillis (da leggere, sempre) per dire due parole sul razzismo; ma prima cito due articoli dal Corriere della Sera di oggi 31 agosto: il primo parla di un giovane ivoriano, Mamadou, ospite del… Continua a leggere →

ed ora … il razzismo in Europa

Come le ciliegie, le opere di George L.Mosse: una tira l’altra; eccomi stavolta a riassumere il primo capitolo, le origini, de Il razzismo in Europa, altra opera di sicuro interesse e fonte di notevole ispirazione. Quello che a me interessa… Continua a leggere →

conclusioni di Sessualità e nazionalismo

  Ecco le conclusioni del bellissimo libro di George L. Mosse, Sessualità e nazionalismo. Superfluo l’invito a leggerlo perché ho già sostenuto più di una volta che libri del genere non possono mancare in una buona biblioteca domestica. Queste, dunque,… Continua a leggere →

Guerra, gioventù e bellezza

La prima guerra mondiale aveva fornito nuova energia alle correnti di cui si è parlato fino ad ora nel libro bellissimo, Sessualità e nazionalismo, di cui sto facendo una sintesi. Il nazionalismo aveva trovato qualche resistenza prima della guerra ma,… Continua a leggere →

predominio ed egemonia della Germania

Mi è stato segnalato dal sempre preziosissimo Gabriele Trivelloni, un articolo del consueto Ernesto Galli della Loggia, sul Corriere della Sera del 19 luglio scorso, dal titolo Le regole che non fanno la politica. Si parla di Germania e della… Continua a leggere →

Amicizia e nazionalismo

Amicizia e nazionalismo è il titolo del terzo capitolo dell’ottimo Sessualità e Nazionalismo di George L.Mosse; procedo lentamente a causa dei vari impegni, ma non demordo perché, credo, che queste opere siano davvero importanti da conoscere e studiare. Eccone dunque… Continua a leggere →

Marò, Grecia e collega deceduto

Prendo alcuni articoli di giornale che ho letto ieri: il primo, per contiguità geografico sentimentale riguarda Rimini. Qui il segretario provinciale (spero ormai ex, anzi ex politico proprio) di ri(s)fondazione comunista avrebbe scritto una frase a dir poco infelice sui… Continua a leggere →

Sessualità e nazionalismo

Dopo il bellissimo volume dedicato al mito dell’esperienza di guerra, George L. Mosse mi ha sedotto con un’altra su opera dedicata ad un tema che è non meno importante ed affascinante, il rapporto tra la sessualità ed il nazionalismo, questo… Continua a leggere →

Elisabetta Amalia Eugenia di Wittelsbach

Ho terminato la lettura di un libro leggero e veloce, La vera storia della Principessa Sissi e dell’anarchico che la uccise, di  Renzo Castelli. Un libro che si legge bene, senza intoppi, ma niente di entusiasmante mi aspettavo di più. Certo scoprire… Continua a leggere →

La seconda guerra mondiale, il mito e la generazione postbellica

La seconda guerra mondiale, il mito e la generazione postbellica, questo il titolo dell’ultimo capitolo del volume di George L. Mosse, che ho provato a sintetizzare, sperando di ricavarne per il futuro qualche ulteriore frutto oltre alla grande soddisfazione che… Continua a leggere →

La brutalizzazione della politica tedesca

La brutalizzazione della politica tedesca è il titolo dell’VIII capitolo del libro di George L. Mosse che sto cercando di riassumere. “Soltanto il valore militare mantiene un popolo giovane e virile”. Dopo la fine del conflitto mondiale il mito dell’esperienza della… Continua a leggere →

Il processo di banalizzazione

Continua col capitolo VII, intitolato Il processo di banalizzazione, la sintesi del libro di George L. Mosse. La memoria pubblica della guerra fece proprie religione e natura, da sempre strumenti di edificazione dell’uomo, utilizzati per stemperare il ricordo pieno di… Continua a leggere →

“La felicità sta soltanto nella morte sacrificale”

“La felicità sta soltanto nella morte sacrificale”: Karl Theodor Koerner. Continua la sintesi del bellissimo libro di George L. Mosse “Le guerre mondiali. Dalla tragedia al mito dei caduti”. La battaglia di Langemark, uno dei primi scontri della Grande Guerra,… Continua a leggere →

dalla tragedia al mito dei caduti, IV capitolo

La seconda parte del bellissimo libro  “Le guerre mondiali. Dalla tragedia al mito dei caduti”, si occupa della prima guerra mondiale; nel capitolo quarto si parla di giovani ed esperienza di guerra, un tema delicato e quantomai d’attualità se si… Continua a leggere →

© 2019 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑