Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag ciliegie

Avvenimenti vari

In questo periodo mi sono successe alcune cose inaspettate, ma procediamo con ordine. La prima è stata una, seppur fugace, visita di Agostino in quel di Parma; è stato un vero piacere, anche se tutto si è svolto troppo velocemente… Continua a leggere →

una lunga assenza

Una lunga assenza, quella dal sito e dai miei affezionati lettori, ne sono dispiaciuto, ma una volta tanto, questa non è dovuta alla carenza di idee ma ad impegni di vario tipo, che hanno sottratto le energie necessarie alla stesura… Continua a leggere →

Sogno con furto

Nella notte tra 6 e 7 aprile ho fatto un sogno con tanto di furto: Mi ritrovo a vivere (forse a Modena?) in un appartamento con altre 3 (?) persone, un uomo ed una donna sicuramente, anche se non ricordo… Continua a leggere →

sogno del paradiso

Me ne vado in paradiso, sono morto com’è  ovvio e in paradiso vengo accolto direttamente dal Signore che è impersonificato da un signore pacioso, robusto che sembra la fotocopia autenticata del comandante di Reggo Emilia. Forse mi chiedo se tutti… Continua a leggere →

patente di servizio

Dopo una non brevissima carriera, oltre i vent’anni, mi è stata consegnata, oggi, la patente di servizio, quasi un’emozione se non fosse che spero di poterla restituire quanto prima per intervenuta variazione del posto di lavoro. Tra una traversia e… Continua a leggere →

anche quest’anno: ciliegie

Debbo a due fortunate coincidenze la possibilità di starmene a casa per due sabati consecutivi, in questo mese di giugno, così ho potuto ricontattare il mio spacciatore di ciliegie della Val d’Illasi (la mia conclamata ignoranza geografica è tale che… Continua a leggere →

Berlino, l’eredità

Il viaggio a Berlino e dintorni è stato molto piacevole; mi sono ritrovato un po’ a casa. Il mio ospite è stato cortesissimo “costringendomi” a parlare inglese con risultati tragicomici per la povera lingua di Shakespeare; quel che mi è… Continua a leggere →

2 giugno in giro

Festa della Repubblica; in affanno causa impegno alternativo a Sorbolo, poi cerimonia solenne (con tanto di fascia azzurra) a Colorno: corteo, deposizione della corona, onori ai caduti e rientro in municipio. Ho svolto degnamente il consueto ufficio di gran ciambellano,… Continua a leggere →

ciliegie e letture

Il 19 maggio, mi sono concesso le prima ciliegie della stagione, non particolarmente buone, come sempre, quando sono le prime, tuttavia sono ciliegie e questo mi basta. Il mio viscerale, smodato amore per le ciliegie è acclarato, sono un frutto che… Continua a leggere →

Gemäldegalerie a Berlino, un mese fa

Della Gemäldegalerie di Berlino ho detto poco sebbene sia stato il luogo di massimo stordimento perché ne sono uscito davvero inebriato: le raccolte che sapientemente hanno saputo costituire nel tempo testimoniano il gran gusto che regnava a corte e l’intelligenza… Continua a leggere →

seconda cresima in Valtellina

Tornare in Valtellina è sempre una grande emozione, sia in positivo che in negativo. Avevo deciso che non avrei perso per nessun motivo la cresima del Giacomo e così è stato nonostante i due giorni precedenti la partenza avessi febbre… Continua a leggere →

auguri a Federico

“Ti benedica il Signore e ti custodisca. Il Signore faccia risplendere per te il suo volto e ti faccia grazia. Il Signore rivolga a te il suo volto e ti conceda pace” (Numeri:6- 24-26). Riprendo queste bellissima citazione perché oggi… Continua a leggere →

amica estate

Il caldo è quello delle migliori occasioni, canicolare per dirla un po’ snobisticamente. Sudo abbondantemente, come qualunque persona normale, in proporzione ai miei tanti chili. Non me ne lamento, non mi dispiace questa sensazione. Ho sempre amato l’estate, nonostante i… Continua a leggere →

ciliegie 2013

Oggi ricorre, me n’ero completamente dimenticato, la festa della Madonna di Fatima, domani, invece, sarà la festa dell’apostolo San Mattia, non ne sono mai stato molto devoto, purtroppo. Giornata bella, calda, con un sole splendido, che non è ancora riuscito,… Continua a leggere →

sogno prepasquale

Notte intensa: dovevo partire, alle 14.30, per Barcellona, in compagnia di una carissima amica ( Roberta Berardi). Prima accadono una serie di confusi avvenimenti: faccio parte di una banda musicale (?) che deve suonare (?) da qualche parte; sono con… Continua a leggere →

« Articoli precedenti

© 2020 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑