Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Tag

Amleto

sogno liceal conviviale

Sono in un ristorante, a cena con Pier; di fianco si posiziona una mia cugina (non identificabile anagraficamente che, tuttavia, potrebbe assomigliare a tal mia compagna di liceo di cui eviterò di fare il nome ma che identifico con una… Continua a leggere →

Super flumina Babylonis

1 Super flumina Babylonis, illic sedimus et flevimus, cum recordaremur Sion. 2 In salicibus in medio eius suspendimus citharas nostras. 3 Quia illic rogaverunt nos, qui captivos duxerunt nos, verba cantionum, et, qui affligebant nos, laetitiam: “ Cantate nobis de… Continua a leggere →

distruttivo spietato cattivissimo

Dopo avere ricevuto un “lei è cattivissimo” e un successivo “lei è spietato”, ieri sono stato incoronato come “distruttivo”. Credo dipenda molto dal mio modo di parlare, molto “drammatico” ed eccessivo. Ma se questi sono giudizi è bene tenerne conto… Continua a leggere →

Bernini alla Galleria Borghese

Gian Lorenzo Bernini è risaputo essere uno dei miei artisti preferiti; cavaliere dell’Ordine di Cristo, di lui tanto è stato scritto e detto da spaventare chiunque si accinga a scriverne ed io è notorio che non sono un cuor di… Continua a leggere →

verità e appuntamento

Sabato pomeriggio mi è accaduto di conoscere un personaggio “importante” di cui non farò il nome per motivi di correttezza. Di quest’uomo mi è stato detto che è molto permaloso ed arrogante; della seconda “qualità” ho fatto esperienza anch’io ma… Continua a leggere →

festa della donna

Come ogni anno, mentre in giardino da due giorni sono fioriti i soliti splendidi narcisi, si ripropone lo stucchevole rito della festa della donna; chi occupa posti di rilievo nella vita pubblica rilascia o invia parole di compiacimento o incoraggiamento… Continua a leggere →

inconsueto

estumulazione delle salme dei nonni

E me ne stacco sempre/ Straniero

Racconto fattomi da persona che conosco da anni; “Ero bambino, età prescolare e primi anni delle elementari, queste alcune frasi: “come è/sei alto”, “come è/sei educato”, “come è/sei bravo a scuola”; mia madre mi ha poi sempre raccontato che alla… Continua a leggere →

Amleto

Non mi faccio mancare una scossetta ogni tanto, giusto per non perdere l’allenamento al senso di precarietà: quella di stamattina, ben percepita, alle 08.48 era di magnitudo 3.6, sembra quasi ridicolo dirlo, ma mi veniva da pensare: beh niente di… Continua a leggere →

La rana e il potere: la prepotenza è impotente

Alla fine l’ho letta, la lettera che che è stata scritta in gennaio 2011 per variare il giudizio sulla mia prestazione lavorativa dell’anno 2010. Pensavo di arrabbiarmi e di nutrire sentimenti di vendetta, mi accorgo che non provo altro che… Continua a leggere →

Una cosa mi turba…

Difficoltà lavorative

© 2019 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑