Caravaggio vocazione di MatteoTorno a Rimini, per motivi di lavoro, prima causa, Tribunale, ore 09.00: arrivo in orario perfetto per sentirmi dire che il giudice è assente e quindi … tutto rinviato.

Poco male, sono in compagnia di Roberta, poi vedrò Umberto, Luana, Grazia, la Wonderdanielina, Mirella… il mio ex sindacalista preferito, Davide Zavattisha, insomma cosa chiedere di più dalla vita?

Rivedere questi amici mi rallegra sempre il cuore e poi incontrare ancora, anche se di sfuggita, Marco Guerrieri e Ivanello ed il mitico Francesco Gulletta, insomma … sono rinato anche se l’inizio non era stato dei migliori visto che, arrivato in comando, sono entrato nell’ufficio di Umberto e vi ho trovato una ex collega, una delle persone che stimo come uno sciame di mosche su una carogna; me ne sono fuggito subito per tornare quando l’incomoda presenza si era dileguata.

Pranzo insieme allo Zodiaco con primi e fritto di pesce, tutto è stato bello; serata poi ospite da Don Piero (ho saltato la cena, tanto ero sazio) e mattinata in sua compagnia, quindi ritorno a casa.

Ottima giornata, vorrei dedicarne una a ciascun amico ed amica che ho citato, sono stato davvero bene ed ho avuto alcuni spunti per riflessioni che più avanti forse scriverò.

Grazie a tutti

Umbi beato tra le donne

Grazia

Roberta