Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Category

sogni

sogno ciellino

Nella notte tra il 16 e il 17 febbraio 2018, dopo una giornata di lavoro allucinante: Mi trovo a salire un’ampia scalinata (che potrebbe essere quella che conduce alla basilica dei santi Pietro e Paolo all’Eur o forse, ancor meglio… Continue Reading →

Sogno danaroso

Stanotte ho sognato, era tanto che non ricordavo un sogno, alcuni colleghi. Ma partiamo dall’inizio: sto camminando per una via che non conosco e mi trovo a fianco di una chiesa, maestosa, che non saprei definire; mi stavo dirigendo verso… Continue Reading →

coppia di sogni

Sogno nella notte tra 23 e 24 novembre 2017 La sera, prima di addormentarmi, stavo meditando sulla domanda di trasferimento che ho presentato a Parma. Mi trovo in un campo, molto esteso, o un sottopassaggio di una superstrada; no è… Continue Reading →

Sogno scolastico con topi

Notte tra 13 e 14 novembre 2017: Nell’orto della zia, forse in cerca di un gatto. Mi giro all’improvviso e scopro con disgusto due trappole piene: in una il topo è entrato completamente, nell’altra la chiusura gli batte sulla schiena, quindi… Continue Reading →

Sogno tribunal-ospedaliero e la fragola pelosa

Nella notte tra il 3 e 4 novembre 2017: C’è qualcosa in tribunale… Il giudice, che poi si trasforma in una donna, mi chiede se conosco un tal articolo…  Rispondo negativamente e lei si stupisce (o forse sono io a… Continue Reading →

Sogno edilizio

Stiamo facendo dei lavori a casa, in riva al mare, lavori sul basamento, di cemento. C’è un uomo, un querulomane, che si porta dietro una maresciallo dei carabinieri ed un paio di colleghi: li accompagna da noi, perché vuole segnalare… Continue Reading →

Sogno tribunalclericale

Sogno nella notte tra il 2 e 3 ottobre 2017. Periodo, questo, fecondo di sogni, cosa che mi rende decisamente contento, a prescindere dal loro contenuto perchè comunque il mio pensiero lavora in libertà, senza le gabbie e i condizionamenti… Continue Reading →

Sogno matematico

Un sogno matematico, nella notte tra il 29 e 30 settembre 2017. Si tratta di fare un compito di matematica, un’espressione che sembra molto semplice apparentemente: una espressione corta e semplice. Sono a scuola e c’è qualche problema: tutti criticano… Continue Reading →

Sogno e liceo scientifico

Questo sogno è stato il degno inizio di una giornata campale e la conclusione di un’altra non meno importante, ma un passo alla volta. Intanto il sogno: “Mi trovo in un posto che potrebbe essere un salone dell’oratorio della mia… Continue Reading →

di nuovo il cerbiatto in mattinata

Dopo l’avvistamento dell’altro giorno della coppia di cerbiatti, stamattina, siamo al due agosto, il cerbiatto maschio ha incrociato ancora la mia passeggiata; mi trovavo in una zona abbastanza vicina a quella dell’incontro precedente ma a separarci, stavolta, una siepe metallica…. Continue Reading →

una nuova altezza

Non lo pensavo possibile ed invece … dopo oltre 50 anni di vita ho scoperto, il 5 aprile, che non sono più alto come credevo da sempre 194 cm ma 195 cm. Nulla di sconvolgente ma una bella notizia, o almeno… Continue Reading →

Sogno delle api assassine

Stanotte ho sognato questo: mi trovavo non so dove, in un sotterraneo (giusto ieri una signora della cooperativa che cura le pulizie della mia sede di lavoro, parlando della nuova futura sede, diceva che ha dei sotterranei e che sono… Continue Reading →

sogno dei limoni

Un paio di frammenti di un sogno nella notte tra il 10 e 11 ottobre: mi trovo in una biblioteca dove c’è anche una cattedra dietro la quale sta un docente universitario attorniato, anzi assediato da un nugolo di studenti… Continue Reading →

Sogno della bicicletta gialla

Dunque, dopo l’effettivo inizio a Guastalla, senza particolare entusiasmo, nella notte ho fatto questo sogno: Sono in giro in città con uno strano trabiccolo, forse una bicicletta ma costruita in modo da starci seduto come se fossi in auto, tuttavia… Continue Reading →

sogno del Louvre

Mi trovo in compagnia di un compagno di viaggio (forse il mitico Agostino?) nei sotterranei di non so cosa; lui trova un’uscita alla sua destra che io non riesco a percorrere; mi invita a proseguire e poco più avanti mi… Continue Reading →

© 2018 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑