Cogito ergo adsum

Was du ererbt von deinen Vätern hast, / Erwirb es, um es zu besitzen

Category

Pensieri sciolti

Pomeriggio al castello di Scipione

Pomeriggio ottimo, dopo un ottimo pranzo a base di paella fidentina. Il tempo è primaverile, in barba al calendario ed invita ad uscire, la meta è a portata di mano, il castello di Scipione. Scipione non è il mio amato… Continue Reading →

invitati al pranzo di nozze

Il vangelo di oggi tratta di pranzo di nozze e di abito nuziale ed è straordinario. Mt 22, 1-14 In quel tempo, Gesù, riprese a parlare con parabole [ai capi dei sacerdoti e ai farisei] e disse: «Il regno dei… Continue Reading →

laico e libero cioè cristiano

Ho letto la bella intervista di Giacomo Contri su Italia Oggi del 14 settembre; da questa ho preso un’idea che mi è piaciuta tantissimo: “Io dico che questo è un vero comportamento laico, ma se ci si pensa bene è… Continue Reading →

La rivoluzione russa e i migranti

Tutto ha inizio 100 anni fa quando la rivoluzione russa ha consegnato l’immenso paese sovietico nelle mani dei comunisti; da quella data si potrebbe dire: “compagni abbiamo vinto, siamo rovinati!”. Non ho trovato i riferimenti di questa citazione ma non… Continue Reading →

Cascata del Varone ricordo della cresima

Debbo alla visita alla Cascata del Varone un valore assai importante per la mia vita psichica. Ad esso ho associato il ricordo di un evento, sbagliando la contestualizzazione. Ma prima la cascata: la visita a distanza di tanti anni è… Continue Reading →

Del pollaio ovvero elogio della civitas

Un tema cui sto pensando da tempo, senza pretese. Un’occasione prossima mi è venuta in seguito ad un episodio di alcuni giorni or sono. Mi sono trovato, per ragioni personali, quindi fuori servizio, in un pubblico ufficio, avendo necessità di… Continue Reading →

l’altro che non c’è e Maria di Magdala

Questo post nasce da un’interruzione. Mi è accaduto di interrompere bruscamente un rapporto di conoscenza con una persona dopo che, per un bel periodo di tempo, avevo intrattenuto una certa frequentazione telefonica. Mi sono ritrovato, improvvisamente, scombussolato nelle mie “quasi”… Continue Reading →

aiutati chè il ciel t’aiuta ovvero il fattore c…

Correva l’anno… una conoscente dei tempi dell’università, a Rimini, ad un matrimonio (uno dei rari cui mi sono concesso, ed uno dei rarissimi in cui sono stato visto danzare) mi disse che il marito era a rischio col lavoro e… Continue Reading →

bellezza e ideale dell’io

Che la bellezza sia una delle mie ossessioni è del tutto evidente. Nella bellezza, come ideale, si nasconde la solita trappola. Ne fa chiarezza il solito Sigmund Freud che in “Introduzione al narcisismo”, ad esempio, chiarisce: ” Essere innamorati significa… Continue Reading →

finalmente rassicurato

Dopo alcune settimane di apprensione, finalmente, ho potuto rivedere il mio amico che ha avuto un serio problema di salute; temevo di scoppiare a piangere ed invece è andata meglio del previsto. Non so quel che ci riserverà il futuro… Continue Reading →

Epurazione e zizzania

Approfittando di una nota del dottor Giacomo Contri sull’episodio del diluvio universale, mi è venuto da porre un collegamento tra il predetto diluvio e la parabola del grano e della zizzania. Nel primo caso succede che Dio è talmente esasperato… Continue Reading →

quindici giorni dopo e l’assistenza

Sono trascorsi 15 giorni dall’intervento che il mio amico ha subito; era il 7 febbraio e mi trovavo a Santiago di Compostela e a La Coruña. Non ho ancora avuto possibilità di vederlo di persona e questo mi angustia un… Continue Reading →

Giornata mondiale del risparmio

Il 27 ottobre 2016 è stata la giornata del risparmio, l’ho saputo dalla radio; ne parlavo pochi giorni fa, sbagliando sulla data, che collocavo nei primi giorni del mese, riandando con la memoria alle scuole elementari quando era uso regalare agli… Continue Reading →

Bilancio romano

A parte l’inconveniente non da poco di avere fatto cadere il telefono rompendone lo schermo, la gita nella Città Eterna è stata assolutamente positiva. L’aria romana ha un effetto corroborante sull’umore. Come sempre mi è piaciuta molto anche se l’impressione… Continue Reading →

Capataz Comandantissimo, incubo due la vendetta

Non credevo che tanti colleghi leggessero il mio incubo estivo ma, come dice il saggio, bisogna approfittare della fama prima che ritorni l’oblio, che tradotto significa: ecco un sequel. Anche questa storia non è mai successa, è frutto solo della… Continue Reading →

© 2017 Cogito ergo adsum — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑