Rimando alle considerazioni sull’arte e delirio in una delle pagine del blog